Castrovillari (Cosenza), slitta il processo sui corsi per oss: si tratta di truffa?

Circa 400 persone si sono costituite in giudizio, ritenendosi truffate dagli organizzatori tra il 2017 e il 2018.

A Castrovillari (Cosenza) il processo relativo a un giro di presunti falsi corsi per oss, scoperto dai carabinieri del Nas nel 2019, è slittato di due mesi per difetti di notifica. Il procedimento, giunto lunedì davanti al gup Simone Falerno, vede indagate sette persone, tutte accusate di associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Circa 400 le persone che si sono costituite in fase preliminare per tutelare la propria posizione, ritenendosi truffate. Un numero imponente che, anche per via delle pandemia in atto, ha spinto a valutare un leggero differimento del giudizio. Gli indagati, che si professano innocenti, sono finiti nei guai per aver organizzato, tra il 2017 e il 2018, oltre 30 corsi di operatore socio-sanitario e operatore socio-sanitario con formazione complementare attraverso una scuola professionale costituita ad Altomonte (Cosenza).

Redazione OssNews24

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Redazione OSSnews24

Operatore Socio Sanitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.