Migep: lettera al Ministro della Salute

La federazione Migep OSS apprende con soddisfazione la decisione da Lei intrapresa nel reintegro in servizio del personale sospeso per inadempienza dell’obbligo vaccinale prima del termine del 31 dicembre. Una decisione giusta anche in ragione della preoccupante carenza di personale nelle RSA e nelle strutture sanitarie pubbliche e private. 

La Federazione Migep in nome di tutti gli operatori socio sanitari sospesi La ringraziano per la scelta difficile ma ponderata, e siamo contenti che la nostra richiesta del 23 ottobre abbia avuto riscontro insieme a tante altre richieste d’istituzioni nel rivedere la norma in tema di obbligo vaccinale del personale sanitario e socio sanitario, e di reintrodurre negliambienti lavorativi gli operatori non vaccinati.

Condividiamo nel modificare i dati sull’andamento della pandemia con cadenza settimanale, riteniamo che sia sempre importante di non abbassare la guardia per essere preparati in futuro ad affrontare qualsiasi pandemia, con personale formato e preparato.

La decisione da Parte Sua On.le Ministro permette di non disperdere il patrimonio di competenze che questi operatori rappresentano nel mondo dell’assistenza, dove alcune regioni intendono compensare la carenza di personale con personale non qualificato come il super oss o il mini infermiere, vedi la Regione Veneto e la Regione Lombardia. 

Senza contare che il personale in servizio ha dovuto sostituirenei turni il personale sospeso rinunciando a ferie e riposi.

La ringraziamo in nome di tutti gli operatori socio sanitari per la decisione presa.

La federazione migep resta in attesa di essere ricevuta.

Federazione Migep, Minghetti Angelo – Loredana Peretto

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *