La Spezia, regolare il concorso per oss dell’Asl5: respinto anche il secondo ricorso

Dal Tar Liguria una sentenza netta, che vanifica le speranze di vedere invalidata la procedura per presunte condotte illegittime.

Il Tar Liguria blinda il concorso per oss dell’Asl5 Spezzino. E infatti andato a vuoto anche il secondo affondo giudiziario tentato da 42 candidati esclusi dalle procedure indette dall’Azienda sanitaria per l’assunzione a tempo indeterminato di 159 operatori socio-sanitari.

Dopo la prima sentenza, emessa nei giorni scorsi sul ricorso presentato da un centinaio di candidati, erano molte speranze erano riposte nella seconda istanza. Soprattutto quelle dei circa 120 operatori di Coopservice, azienda che per anni ha gestito il servizio offerto nelle strutture di Asl5 da chi, “eliminato” dal concorso pubblico, rischia di trovarsi a breve senza lavoro. Invece ieri la pubblicazione della sentenza ha mortificato le aspettative: anche il ricorso bis è stato in parte rigettato e in parte dichiarato inammissibile.

I ricorrenti avevano impugnato l’intera procedura (dagli atti del concorso fino alla graduatoria finale), sollevando una pluralità di presunte condotte illegittime nell’iter concorsuale: i test sarebbero stati stampati su fogli privi di firma dei commissari e timbro dell’ufficio; ai partecipanti non sarebbero stati forniti fogli di brutta, ma sarebbero stati dati, per appoggiare i moduli-risposta, cartoncini recanti segni di scrittura, con conseguente rischio che potessero contenere indicazioni per la soluzione dei quiz. Inoltre i ricorrenti avevano contestato il fatto che ai candidati sarebbero stati lasciati gli smartphone, sicché molti di loro li avrebbero utilizzati per rintracciare sul web le risposte ai quesiti e per comunicare con l’esterno.

Ma non basta. Il tempo di 15 minuti per lo svolgimento della prova sarebbe stato troppo esiguo, e anche i questionari “avrebbero contenuto domande non rispecchianti le previsioni del bando e, talvolta, implicanti conoscenze mediche estranee al bagaglio di competenze dell’operatore socio sanitario”. E poi c’è il “giallo” del quiz errato, ritirato e sostituito dalla commissione in un turno d’esame.

I giudici hanno però respinto ogni contestazione sulla regolarità della prova, sostenendo che “le lamentele dei ricorrenti si rivelano infondate, essendo state adottate misure idonee a garantire il rispetto dei principi di imparzialità e di segretezza della prova, prevenendo i rischi di un’assegnazione ‘pilotata’ dei test ai candidati e di una manipolazione dei fogli-risposta”. A questo punto l’Asl5 Spezzino potrà procedere con le assunzioni, che partiranno dal 1° maggio, come annunciato nei giorni scorsi da Regione Liguria e dalla stessa Azienda.

Redazione OssNews24

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Redazione OSSnews24

Operatore Socio Sanitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.