HUMAN CARING Sanità “Grave carenza di oss e sovraffollamento di corsia nell’Azienda Sanitaria universitaria di Udine”

Il sindacato di riferimento per gli operatori socio sanitari HUMAN CARING denuncia la grave carenza di infermieri e oss presso l’azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di Udine

La scrivente O.S. è venuta a conoscenza della grave carenza di personale (infermieri . oss) e di sovraffollamento nelle corsie presso il Vostro presidio. Sono molteplici le segnalazioni delle gravi difficoltà nel garantire il regolare svolgimento delle attività assistenziali. Questa azienda su 545 oss chiamati dal concorso, neha assunti solo 19.

È evidente il fatto che ci sono da 39 a 46 ricoveri in un reparto di medicina, un grave problema riguardante le disposizioni in merito al non sovraffollamento di pazienti nelle camere, con grossi rischi di non permettere un monitoraggio corretto nelle h 24 dei pazienti; molti sono senza campanello, con rischio di avere malori e morire senza che nessuno se ne accorga.

Si svolgono turni di lavoro che hanno effetti sfavorevoli sulla salute e il benessere dei lavoratori, tre operatori di notte su 39/46 pazienti non permettono una vigilanza e monitoraggio dei pazienti nel modo qualitativo, venendo a mancare gli standard ottimali di assistenza anche nell’utilizzo in modo effi-ciente dei posti letto, costituendo sovraffollamento.  

Il personale non è sufficiente nelle turnazioni e non garantisce risposte e interventi tempestivi, adeguati e ottimali, ai pazienti in corsia.

La situazione è diventata insostenibile, portando il personale a un carico stremante fisicamente, non si è più nelle condizioni di assicurare un’adeguata assistenza, c’è difficoltà nell’affrontare situazioni di emergenza e urgenza clinica e assistenziali, non riuscendo ad attuare tutti i provvedimenti immediati salva vita.

Le normative indicano che le strutture sanitarie devono concorrere a garantire gli obiettivi assistenziali ottimali, devono operare secondo il principio dell’efficacia, qualità e sicurezza delle cure, dell’efficienza, della centralità del paziente e dell’umanizzazione, nel rispetto della dignità della persona. 

Un tale cambiamento strutturale e organizzativo determina un’inevitabile ridistribuzione delle risorse, che può essere oggettivamente ed equamente effettuata attraverso la valutazione dei volumi e della strategicità delle prestazioni, delle performance e degli esiti clinici.

Il fenomeno del sovraffollamento può causare ripercussioni anche sugli aspetti organizzativi dell’assistenza, in primo luogo determinando alterazioni del funzionamento del sistema di emergenza, è evidente che tutte le condizioni fin qui elencate possono facilmente tradursi nell’incremento del contezioso legale.

Si chiede la predisposizione di un piano di gestione sul sovraffollamento che permetta di assicurare secondo le normative i servizi in modo umano e nella normalità funzionale con riguardo alle corsie di degenza. Si chiede la presentazione di un piano straordinario di assunzioni.

Redazione OssNews24

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.