Si parla di noi e non ci siamo abituati, sinceramente è tutto un po’ più semplice.

Riceviamo e pubblichiamo una bellissima lettera di un nostro lettore e collega

Un infermiere che lavora da 20 anni (ad esempio in Pronto Soccorso), arriva in media a 1800 euro. Se lavora da meno tempo sono 1600. Oggi, giorno 27, sono questi i cedolini di tutte quelle persone che avete visto in TV o sui social con le facce segnate.Questo è quello che prendiamo a fronte di tutte le responsabilità.

Ah! Ci vuole una laurea triennale, l’iscrizione all’ordine e una assicurazione obbligatoria per avere il culo (quasi) parato e soprattutto tanta passione e mettersi in gioco.

Un Oss invece , l’operatore socio sanitario che collabora nell’assistenza con l’infermiere, prende 1300 ( più o meno).ù

Il pacchetto, prevede  notti , festivi , natale, capodanno , tragedie, catastrofi , pandemie , rischio infettivo, turbe del sonno, risate liberatorie per esorcizzare la paura e anche pianti, che fanno bene.

E poi ci vuole la pazienza delle nostre famiglie perché è brutto quando a Natale o al compleanno non ci sei , quando torni dal lavoro emotivamente provato, oppure come in questo momento che la famiglia non la vedi proprio, chi da settimane chi da 1 mese.

Ovviamente fino a 1 mese fa non sono mancati gli insulti e a qualcuno di noi anche le botte per le lunghe attese Gli insulti e le botte sono  esentasse. Almeno quelle.

Ma la cosa più impagabile e lì non ci sono cedolini che tengano ,sono le gratificazioni da parte di chi ti è riconoscente per la vita o per esserci stato nel fine vita.

La nostra di vita invece è tutta qua.Semplice no? Ma ne vale la pena.

Enrico Grassini
Infermiere Pronto Soccorso
Policlinico di Milano

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Antonio Russo

Antonio Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.