Gorizia, maltrattamenti in Rsa: arrestati tre oss

Dalle indagini dei Nas di Udine sono emersi numerosi episodi di violenza verbale e fisica (in un caso) ai danni di alcuni anziani ospiti della struttura sanitaria.

I militari del Nas di Udine, coadiuvati in fase esecutiva dai militari dei Comandi provinciali competenti, hanno dato esecuzione a una misura cautelare in carcere nei confronti di tre persone nelle province di Gorizia e Udine, emessa dal gip del Tribunale di Gorizia su richiesta della Procura della Repubblica di Gorizia.

Le indagini, svolte con l’ausilio di varie attività tecniche, sono partite nel novembre scorso sulla base di segnalazioni riguardanti anomali e ripetuti ricoveri in Pronto di anziani ospiti di una Rsa della provincia di Gorizia. Sono stati così documentati numerosi episodi di minacce, ingiurie e anche di violenze fisiche ai danni di alcuni ospiti della struttura sanitaria, purtroppo indifesi perché non autosufficienti.

I destinatari del provvedimento restrittivo della libertà personale sono tre operatori socio-sanitari che lavoravano nella struttura assistenziale in questione, accusati di aver posto in essere comportamenti ritenuti allo stato di rilevanza penale come minacce, offese e, in un solo caso, violenza fisica nei confronti di un’anziana disabile, che sarebbe stata colpita con un forte schiaffo. Le condotte degli arrestati saranno ora vagliate dai giudici, come previsto dalla legge.

Redazione OssNews24

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Redazione OSSnews24

Operatore Socio Sanitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.