I misteri dell’Asl di Lecce per le assunzioni dei vincitori del concorso per Oss

Riceviamo e pubblichiamo la nota redatta dal Comitato Vincitori Lecce che recrimina la mancata assunzione degli operatori socio sanitari vincitori del concorso da parte della Asl guidata dal DG dott. Rollo

“Eccoci di nuovo sul concorsone Foggia 2445 oss ma questa volta non per parlare del Riuniti, che ha dimostrato di essersela cavata con numeri non facili. La nostra attenzione si sposta adesso sulla ASL di Lecce dove sembra esserci un fitto mistero riguardo le convocazione dei vincitori” esordiscono gli operatori socio sanitari.

E pongono degli interrogativi

“Perché Lecce ritarda le convocazioni? Cosa ci guadagna a far perdere ancora tempo? Perché non si é allineata con la politica delle altre ASL? Eppure è un concorso UNICO e REGIONALE”.

I vincitori aspettano risposte certe e chiare. Chiedono che venga velocizzato l’iter assunzionale così come avviene per le altre ASL pugliesi.

“Già tanti altri colleghi vincitori prenderanno servizio dal 1 agosto o il 16. Perché Lecce no? Eppure come scritto poco fa si tratta di un unico concorso e non ci dovrebbero essere vincitori di serie A e altri di serie B” si chiedono gli Oss.

“Le assunzioni devono essere fatte uniformemente per tutti. Vogliamo parlare della delibera poco chiara? E del periodo di prova che sarà di sei mesi anziché due, come nelle altre Asl?? Perché tutto questa differenza?? È un mistero a cui si chiede chiarezza. Chi di competenza dia risposte certe agli oss vincitori, che sia il D.G. Rodolfo Rollo o il responsabile delle gestioni del personale dott. Domenico Morelli. Aspettiamo fiduciosi in una risposta positiva”, recriminano.

Nessuna guerra contro i loro colleghi precari

“Altra domanda che nasce spontanea é come mai le sigle sindacali non intervengono? O meglio, perché privilegiano solo ed esclusivamente i tempi determinati? Che per legge dovrebbero avere, come specifica la parola stessa determinato, un termine. Vogliamo risposte. Inoltre i vincitori vanno assunti entro e non oltre 120 giorni dall’ufficialità della graduatoria, altrimenti ci saranno altri ricorsi e non crediamo che la Asl di Lecce voglia arrivare a questo!!! Ma ricordiamo ancora che trattandosi di concorso unico e Regionale le assunzioni devono partire per tutti nello stesso periodo. I VINCITORI vogliono ciò che gli spetta di diritto. E se non avranno nessuno tipo di risposta positiva, non si fermeranno qui, ma si faranno sentire a livello nazionale e davanti al Tar.

La legge è uguale per tutti.

Non vogliamo nessuna guerra contro i precari chi arriverà ai 36 mesi è giusto venga stabilizzato. Ma il  resto ci dispiace. Deve aspettare il suo posto in graduatoria con lo scorrimento di questa come tutti. Ognuno di noi ha lavorato con il covid sia pubblico che privato. Perché allora prolungare i contratti da settembre a gennaio 2021 sapendo di una graduatoria già attiva? Perché il disinteresse totale dei sindacati ancora verso di noi?

E’ inutile che le altre ASL facciano richiesta di ulteriori oss idonei se prima non vengono chiamati tutti i vincitori che comunque Lecce si desse una mossa ad assumere in via prioritaria”.

Firmato: Comitato Vincitori Lecce

#OSSnwes24 - OSS - operatore socio sanitario

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/OSSnews24


"Seguici sul canale OSSnews24":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.